Redazione ADISI (adisi) wrote,
Redazione ADISI
adisi

13o rapporto semestrale MELANI

Attacchi di spionaggio contro imprese sono ormai all’ordine del giorno - fonte: MELANI

fonte immagine: www.intercettazioni.eu
Nel primo semestre del 2011 la Centrale d’annuncio e d’analisi per la sicurezza dell’informazione (MELANI) ha registrato a livello mondiale un aumento di attacchi di spionaggio contro diverse imprese e di attacchi di hacker per accedere a dati sensibili. Inoltre, a livello nazionale, i casi di skimming sono aumentati in misura eccessiva. Questi sono alcuni dei punti trattati nell’attuale rapporto semestrale pubblicato in data odierna.

Lo scopo principale di quasi tutte le attività criminali in Internet è quello di trarre benefici finanziari. Per appropriarsi dei dati confidenziali necessari, gli aggressori optano spesso per la via diretta, ossia il phishing. Inviando ad esempio e-mail con mittenti falsificati e sfruttando in tal modo la buona fede e la disponibilità delle vittime, gli hacker riescono a carpire i dati ricercati. Per esempio, il registro europeo dello scambio di quote di emissioni è stato vittima di attacchi phishing.

Attacchi di spionaggio all'ordine del giorno
In generale gli attacchi sono in aumento. Si può quindi presupporre che nel frattempo i tentativi di accedere a reti aziendali per spiare le loro attività siano all'ordine del giorno. Nel primo semestre del 2011 si sono verificati alcuni attacchi di spionaggio spettacolari, come quelli contro la Borsa americana Nasdaq, contro il Ministero delle finanze francese o contro l'industria statunitense di armamenti e di tecnologia Lockheed Martin. 

Attività dei cyberattivisti in continuo aumento
Attivisti da tutto il mondo si organizzano in Internet sotto il nome «Anonymous». Questo movimento rivendica il diritto di avere un Internet libero e protesta contro il controllo da parte dello Stato. I loro metodi di aggressione sono gli attacchi Distributed-Denial-of-Service (DDoS). Si tratta di sovraccaricare i siti web mediante infinite richieste per renderli inaccessibili.

continua


Tags: melani, sicurezza, spionaggio
Subscribe
Comments for this post were disabled by the author