?

Associazione di diritto informatico della Svizzera Italiana

Bollettino Informativo ADISI

Name:
Redazione ADISI
Birthdate:
1962
Website:
Adisi non ha scopo di lucro. La sua finalità è quella di Informare (e Formare) ad un uso accorto, autonomo e scevro da ingenue vulnerabilità, delle Nuove Tecnologie della Comunicazione (ICT).

Con l’ideazione e il coordinamento di conferenze, seminari, corsi professionali, consulenze di orientamento e specialistiche, opere di divulgazione scientifica e azioni di comunicazione tramite i mass media, si intende raggiungere senza distinzione ogni cittadino telematico italofono per fornirgli le nozioni basilari e le indicazioni utili all’approfondimento, accompagnato e/o autonomo, di tutte le ripercussioni legali implicite ed esplicite nell’uso dei nuovi mezzi di comunicazione.

Dal consumatore al professionista in rete, dal docente al ricercatore. Su questi assi si intende promuovere una corretta informazione per sostenere una maggiore “armonizzazione” all’ingresso nella Società dell’Informazione.

Adisi si offre quale strumento d’orientamento valutativo a due livelli: sulla base dell’attuale posizione nell’amministrazione federale in merito alla responsabilità di chi offre accesso a Internet e/o servizi informatici in rete; sulle differenze in materia, tra Svizzera e Unione Europea in materia di Diritto Informatico.

Adisi mira inoltre a far capire l’importanza e l’interesse delle conseguenze pratiche per imprese e utenti svizzeri di questi aspetti legali sui quali la giurisprudenza non offre ancora le risposte definitive che un cliente si aspetta invece dal proprio consulente o avvocato. Mira anche a sensibilizzare gli utenti alla complessità delle indagini sui delitti informatici.

Adisi intende creare un circuito di comunicazione con e tra altre entità che si occupano di informazione e di formazione continua, a livello della ricerca e dell’insegnamento, in lingua italiana. In questo circuito contribuirà le informazioni raccolte grazie alla partecipazione attiva di enti nazionali e esteri, pubblici e privati, accademici , associativi e di categoria, organismi e operatori dei settori coinvolti, testate specializzate estere, liberi professionisti, opinionisti, coinvolgendo attivamente gli stessi utenti finali.

accessibilità, conferenze, copyright, corsi, cyberbullismo, cyberlaw, diritto all'accesso all'informazione, diritto informatico, docenti, dominio pubblico, e-government, e-learning, formazione, free software, freedom of speech, genitori, information society, internet, open source, parità dei diritti, public domain, ragazzi, scuole, servizi informatici, sicurezza informatica, società dell'informazione, software liberi, technorati, uso responsabile delle tic

Statistics